bootstrap slider

Come diventare
Consulente del Lavoro

Diventare consulente del lavoro: quali sono i requisiti richiesti, come funziona il praticantato, l'esame di stato e la formazione obbligatoria.

Titolo di studio richiesto: La normativa che regola la professione del Consulente del Lavoro prevede il conseguimento della laure triennale o quinquennale nelle seguenti indirizzi di studi:

scienze dei servizi giuridici;

scienze politiche e delle relazioni internazionali;  

scienze dell’economia e della gestione aziendale;  

scienze dell’amministrazione; 

scienze economiche; 

scienze giuridiche.

Oppure lauree specialistiche in:

giurisprudenza;

scienze dell’economia; 

scienze della politica; 

scienze delle pubbliche amministrazioni;

scienze economico-aziendale;

teoria e tecniche della formazione e dell’informazione giuridica.

ancora una laurea triennale in consulenza del lavoro.


Come funziona il praticantato: Al conseguimento del titolo di studio richiesto è possibile avviare un periodo di particantato presso lo studio di un professionista iscritto all'ordine dei Consulenti del Lavoro da almeno 5 anni ed in regola con gli obblighi della formazione continua obbligatoria previsti dal Consiglio Nazionale dell'Ordine.

Il periodo di praticantato ha una durata di 18 mesi. Grazie ad un accordo siglato tra il Consiglio nazionale dell’Odine, il Miur e il Ministero del Lavoro è possibile per gli studenti universitari intenzionati a svolgere la professione di consulente del lavoro iniziare a fare il praticantato 6 mesi prima del conseguimento della laurea.Per poter anticipare il praticantato occorre essere in regola con gli esami.


L'esame di Stato: Ultimo passo per diventare Consulente del Lavoro è il superamento dell’esame di stato di abilitazione. L’esame di stato di consulente del lavoro si svolge presso le commissioni territoriali che sono costituite da membri del Ministero del Lavoro, dell’Inps, dell’Inail e da un professore ordinario di materie giuridiche.

L’esame prevede che gli aspiranti consulenti del lavoro svolgano due prove scritte, una orale. Per lo svolgimento delle prove scritte sono assegnate ai candidati sette ore dalla dettatura. I candidati possono consultare i testi di legge non commentati ed autorizzati dalla Commissione ed i dizionari.


La formazione continua obbligatoria: Superato l'esame di stato bisogna iscriversi all'albo dei Consulenti del Lavoro condizione necessaria per esercitare la professione.

Oltre all’iscrizione all’albo dei consulenti del lavoro è obbligatoria anche la formazione professionale continua che prevede il raggiungimento di minimo 50 crediti formativi ogni due anni, di cui 20 posso essere acquisiti con la modalità e-learning. 

Indirizzo

Via Conversano, 74/76       
Castellana Grotte (Ba)

Contatti

Email: segreteria@solcom.it
Tel: 080 496 35 63